*Barbaccia - storia, documenti
*I Guiscardi Altavilla
*
Andrea di Bartolomeo I
*Casato "di Bartolomeo d'Antiochia" detto Barbazza (Barbacia, Barbaccia)

*Barbaccia - Tena d'Aragona - Figueroa (Ficaroa)
*Barbaccia - Samperi
*
Barbaccia - Urso - Puleo

Barbaccia - storia, documenti
Dall'Archivio della Presidenza del Consiglio dei Ministri
***
Il nome di Paolo Francesco Barbaccia (oggi Barbaccia Viscardi) negli Atti del Cerimoniale di Stato: la concessione per l'esposizione della bandiera del Sovrano Ordine Militare ed Ospitaliero di Santa Maria di Gerusalemme Teutonico -p.80
***
Concessione per l'esposizione della bandieraa della  "Sovrana casa di Svevia Principato di Leuca" a Paolo Francesco di Barbaccia degli Hohenstaufen di Svevia -p.81
***
Sovereign House of Swabia Principality of Leuca
***

Piano di conservazione degli atti di archivio 2009
PERIODO DI CONSERVAZIONE ATTI - PERMANENTE

Piano di conservazione degli atti di archivio 2009
pag.80 - 4.12.11 Esposizione bandiere
Paolo Francesco Barbaccia

Piano di conservazione degli atti di archivio 2009
pag.81 - Sovrana casa di Svevia Principato di Leuca

†††
Dalla Circolare del MINISTERO DELLA DIFESA (M_D GMILIII 104 0541891 del 16 dicembre 2009) alla luce delle ultime decretazioni in merito formulate dal Cerimoniale diplomatico della Repubblica - Sovrano Ordine Militare ed Ospitaliero di Santa Maria di Gerusalemme Teutonico - Ordine Cavalleresco "non nazionale"
(attualmente non autorizzabile
sul territorio italiano a fregiarsi di onorificenze conferite)

Con Decreto del Ministro dell'Interno (definitivo - 24 novembre 2008) è stato concesso al Sig. Paolo Francesco Barbaccia l'aggiunta al suo del cognome Viscardi.

Tale cognome rappresenta un patrimonio privato ed affettivo in quanto della nonna paterna, ma anche storico, prendendo origini dalla stirpe normanna di Roberto Viscardi (Guiscardo), figlio di Tancredi Guiscardo d'Altavilla (di Hauteville-la-Guichard) e di Fredesende di Normandia
(leggere) »»»


*

Rittratto di Federico d'Antiochia, Re di Toscana, ricostruito per la prima volta dalla scultura tombale - opera della giornalista-pittrice georgiana Nato Sichinava, Grand Dama dell'Ordine Teutonico Dinastico.

Principe Paolo Francesco Barbaccia, Capo di Nome ed'Arme della Dinastia Normanna - Sveva
Il Gran Conte Ruggero il Guiscardo d'Altavilla (1031-1101), l'antenato del principe Paolo Francesco

Albero Genealogico, costruito dal genealogista Dott. Dario Uva di Molfetta nel 1997

Albero Genealogico, costruito dal genealogista Dott. Dario Uva di Molfetta nel 2012

Albero Genealogico della Dinastia Hohenstaufen Antiochia Barbaccia – tav.1

Albero Genealogico della Dinastia Hohenstaufen Antiochia Barbaccia – tav.2

Albero Genealogico della Dinastia Hohenstaufen Antiochia Barbaccia – tav.3
VISCARDI ALTAVILLA PRINCIPI D’ANTIOCHIA GENEALOGIA
***
"...Bartolomeo da Neocastro (Historia, cit., p. 21) e anche Pirro (Cfr. R. Pirro, Sicilia, cit., pp. 25-35)
affermano che la madre di Federico d’Antiochia fu moglie legittima dell’Imperatore. Secondo queste
testimonianze Federico d’Antiochia dovrebbe considerarsi figlio legittimo dell’Imperatore e della quarta moglie ...
>>> "

***
Libro illustrato “Storia ed Iconografia di Famiglie Nobili e Nobilitate”, edito dalla Casa Editrice NordSud e realizzato dal Nob. Grande Uff. Dott. Vito Caterini, appassionato ed esperto studioso di araldica ed ordini cavallereschi
E' uscito l’ultimo libro di Giorgio Geromet e Renata AlbertiCastelli, castelletti e caseforti del Friuli Venezia Giulia, con le ex province di Gorizia e Trieste oggi in Slovenia“ (Luglio Editore) -
IERI E OGGI - NOBILTA' E ARALDICA.
Il volume, corredato da circa ottocento immagini, propone la storia, anche se in forma riassuntiva, di più di duecento castelli, castelletti e caseforti, presenti in regione, in Trentino, nella vicina Slovenia ed Oltralpe. Lo scritto è reso avvincente dalla citazione di più di un centinaio di famiglie nobili che hanno fatto la storia del luogo, di circa trecento scudi araldici che identificano la loro presenza nel sito, di un centinaio di ricostruzioni iconografiche dei castelli oggi in stato di rudere, attraverso le quali il lettore può prendere visione di come potevano presentarsi in epoca medioevale.

Andrea di Bartolomeo, detto Barbaccia
(1415 ca - 1475 ca)
Messina o Palermo

I manoscritti della biblioteca - Di Palermo (Italy). Biblioteca comunale, Gaspare Rossi -pubblicato 1934 - Pagina 17

I manoscritti della Biblioteca comunale di Palermo - Di Palermo (Italy). Biblioteca comunale, Luigi Boglino-pubblicato 1884 - Pagina 62


...Andreas Barbatius...BON Senator...(Andrea Barbaccia- Barbaza-Barbazza)
(7 novembre 1597 -
7 agosto 1656 )


"Insignia", 1796. La "Camera actorum", il primo archivio del Comune di Bologna, nella sede di palazzo Re Enzo, in una miniatura del XVIII secolo (ASBo, Anziani Consoli, vol. XIII, c. 59a, III bimestre 1796)
.

...Andreas Barbatius...BON Senator...(Andrea Barbaccia- Barbaza-Barbazza -Manzoli)
(7 novembre 1597 -
7 agosto 1656 )
Stammbaum des Franziskanischen Ordens Anfang des 17. Jrhs.? Kupferstich, Blatt: 39,5 x 49 cm Ungewöhnliche Genealogie der Franziskanischen Orden. Unten Franziskus von Assisi haltend einen Baum mit Antonius von Padua. Links und rechts Angelus Tancredi, Barbarus, Bernardus Vigilantis, Ägidius von Assisi, Philippus Longus u. A. Im Hintergrund die Stadt Assisi. Oben Ästen mit Nonnen- und Mönchsorden, Päpsten, Kardinalen, Heiligen etc. Ganz oben Andreas Siculus (Barbatius) und Fran Blacus Benedictus Pappacoda. Leicht gebräunt, staubig und fleckig, knapp beschnitten mit engem Bildverlust im Rand, oben in den Text und zwei Wappen beschnitten, leitchte Faltspuren, kleine Risse im Rand.
***
Albero genealogico dell'Ordine francescano nel 17 secolo.? Incisione, foglio: 39,5 x 49 centimetri. La genealogia Insolita dell'Ordine Francescano. Sotto Francesco d'Assisi in possesso di un albero con Antonio di Padova. A Sinistra e a destra: Angelus Tancredi, Barbarus, Bernardus Veglia Antis, Egidio di Assisi, Filippo Longo e A. Sullo sfondo la città di Assisi. Rami più alti con le suore e gli ordini religiosi, papi, cardinali, santi, ecc In cima Andreas Siculo (Barbatius) e Fran Blacus Benedictus Pappacoda. Leggermente abbronzato, polveroso e macchiato, appena tagliato con una perdita stretto nell'immagine bordo di sopra nel testo e tagliare in due le braccia, leitchte brani pieghevole, piccole crepe nel cerchio.

Andreas de Bartholomeo - Barbaccia-Barbatia-Barbatius-Barbazza-Barbazzi ecc - ex originali in museo martiniano

Albero genealogico dell'Ordine francescano

Albero genealogico dell'Ordine francescano

Albero genealogico dell'Ordine francescano

Andrea di Bartolomeo, detto Barbaccia
(Barbatia, Barbazza ecc)
immagini conservati nella
Österreichische Nationalbibliothek Bildarchiv(Biblioteca Nazionale Austriaca)
Rouillé, Guillaume, 1518?-1589.
Prontuario de le medaglie de piu illustri & famosi huomini & donne, dal principio del mondo insino al presente tempo, con le lor vite in compendio raccolte ....
Pagina 17-Chiarezze intorno la nascita del famoso Andrea di Bartolommeo, volgarmente detto Barbaccia...
Pagina 62 - Auria (Vincenzo)- Chiarezze intorno la nascita del famoso Andrea di Bartolomeo, volgarmente detto Barbaccia...


Andrea di Bartolomeo, detto Barbaccia (Barbatia, Barbazza ecc)

Il Casato Di Bartolomeo d'Antiochia, detto SICULUS, ramo di Messina, ha adottato il cognome Barbacia o Barbazza (Barbatia-lat.) nel XVI secolo a Bologna. Ramo di Palermo si estinse in Casa Lanza di Trabia.
su^

Il Casato Di Bartolomeo d'Antiochia, ramo di Messina, ha adottato il cognome Barbaccia o Barbazza (Barbatia-lat.) nel XVI secolo a Bologna-"...figlio di Antonio di Bartolommeo, da quale Bartolommeo trasse il cognome suo primiero, benché poi fosse denominato Barbazza... Ego Andreas de Bartholomeo, quem Barbaciam vulgus dicit"

Albero della Dinastia Barbaccia Hohenstaufen Altavilla Antiochia, ricostruito dal Consiglio Araldico Italiano di Padova nel 1997
(presidente Don Francesco Maria Mariano, duca d'Otranto)

Sigillo-Albero della Dinastia Barbaccia Hohenstaufen Altavilla Antiochia, ricostruito dal Consiglio Araldico Italiano di Padova nel 1997
(presidente Don Francesco Maria Mariano, duca d'Otranto)

Albero della Dinastia Barbaccia Hohenstaufen Altavilla Antiochia, ricostruito dal Consiglio Araldico Italiano di Padova nel 1997
(presidente Don Francesco Maria Mariano, duca d'Otranto)

La Monografia Storica
della famiglia Barbaccia
Ricerca storica dell Studio Araldico Genealogico Guelfi Camaiani

Stemma Barbaccia - Archivio Storico-Nobiliare Cimino e Nobiliario USA: trinciato d'oro e di verde alla banda broccante d'oro

tavola 1
Perizia “Pro Veritate” dell'Ufficio Notarile dello Studio Araldico Guelfi Camajani di Genova; anno 1976

tavola 2
Perizia “Pro Veritate” dell'Ufficio Notarile dello Studio Araldico Guelfi Camajani di Genova; anno 1976
Studio Araldico Genealogico, Archivio Storico-Nobiliare, fondato nel 1790 dal Prof. Ottavio Cimino, Rogito notarile firmato dal Prof. Salvatore Cimino nel 1989

+tavola 1



+
tavola 2

tavola 3
Rogito notarile firmato dal Prof. Salvatore Cimino nel 198
9

+
tavola 4

+
tavola 5
+
Albero Genealogico Barbaccia

Arme Gentilizie delle Famiglie Nobili Bolognesi

tavola 1
Perizia “Pro Veritate” dalla Dott.ssa Livia Beni giurata alla Pretura di Siena, Documento di 11 pagine, anno 1990

tavola 2
Perizia “Pro Veritate” dalla Dott.ssa Livia Beni giurata alla Pretura di Siena, Documento di 11 pagine, anno 1990

tavola 3
Perizia “Pro Veritate” dalla Dott.ssa Livia Beni giurata alla Pretura di Siena, Documento di 11 pagine, anno 1990

Arme Gentilizie delle Famiglie Nobili Bolognesi

tavola 1
Atto Notarile, anno 1990, Novara

tavola 2
Atto Notarile, anno 1990, Novara

tavola 3
Atto Notarile, anno 1990, Novara

tavola 1
Estratto notarile dello Statuto
A.S. “Cavalieri di Federico II”
con nomina del Sovrano Gran Maestro, anno 2003-
2004

tavola 2
Estratto notarile dello Statuto
A.S. “Cavalieri di Federico II”
con nomina del Sovrano Gran Maestro, anno 2003-2004

Casato Aquino dei conti Escolo, imparentati con Federico d'Antiochia, figlio di Federico d'Antiochia, Re di Toscana, “Famiglie Nobili Napoletane di Scipione Ammirato”-"...questa casa d'Antiochia esce dall'Imperad. Federigo II, il quale di Beatrice figliuola del Principe d'Antiochia fu padre di Federigo cognominato d'Antiochia, al quale dice il Zurita, che il padre avea dato il titolo di Re di Toscana..."

Estratto dal “Famiglie Nobili Siciliane" di V. Palizzolo Gravina-"...un Bartolomeo de Antiochia milite ebbe concessi da Re Federico" (d'Aragona)...
su^

Estratto dai documenti-Archivio di Stato, Bologna-"...Andrea Barbatia... Barbaccia...Barbazza...Andrea Barbatia..."-originali conservati nel Reale Collegio di Spagna e libreria Vaticana

tavola 2
Libri conservati nel Reale Collegio di Spagna

tavola 3
Libri conservati nel Reale Collegio di Spagna

tavola4
Libri conservati nel Reale Collegio di Spagna

tavola 5
Libri conservati nel Reale Collegio di Spagna

tavola 6
Libri conservati nel Reale Collegio di Spagna

tavola 7
Estratto dai
Libri conservati nel Reale Collegio di Spagna-1.Andreas Barbatia
Opera 57: Lecturae super quibusdam capitulis Decretalium
Altre sigle (es. Barbacia) ai ff. 263v, 264v, 266r, 270r, 272v. Ai ff. 261r: Barbatia trumpha; 262v: Trumpha trumpha Barbatia; 264v: Barbamentum trumpha; 266v: Barbamentatio trumpha; 269v: Barbissonium; 270r: Barbisterium tronpha; 272v: Trompha trompha Barbamentatio.

tavola 8
Estratto dai
Libri conservati nel Reale Collegio di Spagna-1.Andreas Barbatia
Opera 1: Lectura super tit. De officio et potestate iudicis delegati (X 1.29)
Andreas Siculus utriusque iuris doctor et miles excelentisimus finivit istam lecturam prima octobris 1464. Barbacia. 'Segue' Ego Petrus de Capillas scolaris collegii Hispanorum finivi scribere istam lecturam pro me una cum domino Iohanne Barahona et domino Nicholao de Aquila die Iovis vigilia santi Michaelis hora quarta notis post matutinos et cenam de anno 1469 me pro illo anno existente rettore in dicto collegio etc.

tavola 9
Estratto dai
Libri conservati nel Reale Collegio di Spagnai-1.Andreas Barbatia
Lectura super X 3.21.5, 7, 8; 3.17.1-4
Incipit: In c. Ex literis de pigno. An causa dotis principaliter intentata spectet ad iudicem ecclesiasticum
Desiit: requiritur spacium xxx annorum. quod tene menti.


tavola 10
Libri conservati nel Reale Collegio di Spagna

tavola 11
Libri conservati nel Reale Collegio di Spagna
su^

tavola 12
Libri conservati nel Reale Collegio di Spagna

tavola 13
Libri conservati nel Reale Collegio di Spagna

Stemmario Bolognese Orsini De Marzo

tavola 1
AUTHOR Baldus de Ubaldis (1327?-1400)
TITLE Opus aureum utriusque juris luminis domini Baldi de Perusia super feudis cum additionibus doctissimi domini Andree Barbacia
SITE Gallica - Bibliothèque nationale de France


BALDUS (degli Ubaldi)
Opus Aureum utriusque Iuris Luminis Domini Baldi de Perusia Super Fe_ udis: cum additionibus A. Barbacie...Barbaciâ

tavola 2
Libri
conservati nella Biblioteca Nazionale di Francia

Baldus de Ubaldis. Opus aureum utriusque juris luminis domini Baldi de Perusia

BALDUS (degli Ubaldi)
Opus Aureum utriusque Iuris Luminis Domini Baldi de Perusia Super Fe_ udis: cum additionibus A. Barbacie


tavola 3
Ubaldi, Baldo degli <1327?-1400>, Baldi Ubaldi Perusini iuris utriusque consultissimi In feudorum usus Commentaria, Andraeae Barbatiae

TUDESCHI Nicolai Abbatis PANORMITANI
Decretalium Commentariorum: seu Lecture Domini Nicolai de Tudeschis… Additionibus qua alijs in editionibus habentur: Seb. Sapiae, Antonii de Butrio, Antonii Corseti, Andrea Barbatij, Bernardini de Landriano, Pauli Salustij, Capre, P. Franchi, A. de Falconibus, Z. Ferrerij…

“Titoli Nobiliari di Siclia-Storia dei Feudi”-"...Barbazza, Andrea (Barbatia, Barbatius, de Barbatia, Andreas Bartholomaei d'Antiochia, Andreas de Bartolomeo, Andreas de Sicilia) I documenti che a lui si riferiscono, indicandolo spesso senza il cognome Barbazza e con l'aggiunta vulgariter dicto Barbatia(Mongitore e Fantuzzi, p.343, n.I), confortano tuttavia l'opinione di quanti ritengono invece che Barbazza fosse un sopranome...

Uomini illustri di Noto
...Andrea Barbazio, giureconsulto in Bologna

"Historia delle vite dei Sommi Pontefici" Di Bartholomaeus Platina, Onofrio Panvinio

... Andrea Barbaccia Siciliano Giureconsulto ...
***
***

M. BARBA'TIUS, a friend of J. Caesar, and afterwards quaestor of Antony in b. c. 40. (Cic. Phil. xiii. 2 ; Appian, B. C. v. 31.) His name occurs on a coin of Antony : the obverse of which is M. ant. imp. avg. IIIviR. R. P. C., M. bar-bat. Q. P., where there can be little doubt that M. barb at. signifies M. Barbatitis, and not Bar-batus, as Ursinus and others have conjectured, who make it a surname of the Valeria gens.
su^


1.Barbaza - Espanha - Aragão - Histórico resumido
2.Barbaza-France-originaire de Barbazan
3.Barbazzi - Itália - Bolonha - Histórico resumido
4.Barbazán - Espanha - Indeterminada - Histórico resumido
5.Barbaça - Portugal - Indeterminada - Histórico resumido




Blasone Faudoas Barbazan ...i nomi di Hechac e di Barbazan ricordano probabilmente i nomi di
proprietari galloromani di queste terre.
...Barbazan che sarebbe derivato da Barbatius + - an(um): Barbatianum, il settore di Barbatius. Il nome si sarebbe così conservato durante tutta l'antichità ed il Medioevo, per diventare il nome del villaggio installato su queste terre...

Arnaud-Guillaume de Barbazan, Baron de Barbazan

de Bourbon-Barbazan


Dictionnaire des noms, surnoms et pseudonymes latins de l'histoire littéraire du moyen âge, 1100 à 1530 (1875) - Alfred Franklin

B

B

Barbatius - Barbatia - Barbazzi - Barbazanis - Barbazza ou Barbazano
***
***
***

Stemma Barbaccia conservato nel Collegio Araldico di Roma, reperito al numero 3792 del volume I dello stemmario Mercandetti. Il Mercandetti è uno stemmario a colori manoscritto in 6 volumi datato nella seconda metà '700, conservato presso la Biblioteca del Collegio Araldico. Lo stemmario fù compilato da Tommaso Mercandetti, famoso litografo del tempo, che fra l'altro incise le medaglie ufficiali dello Stato Pontificio e coniò monete per lo stesso.

L' infante don Luis de Borbón
También gozaron de la protección del infante... Antonio Giovanni Barbazza (desde 1777), ...
Appellativo italianizzato Bourbon-Barbaccia

Stemma Barbazan, famigliari dei Bourbon
Dalla scheda del 14.11.1983 dello Studio Araldico Cimino si rileva che la seguente dicitura: "... in origine Bartolomeo da Messina, famigliare e reggio milite di Re Pietro d'Aragona...Antonio di Bartolomeo sposa Annette de Barbazan...Il cognome si storpiò in Barbazza, Barbazzi, Barbassi, Barbacci, Barbaccia..."

Stemma dei Barbassi
Diversi varianti-storpiature che hanno generato i cognomi Barbazan, Barbazza, Barbazzi, Barbassi, Barbacci, Barbaccia, oltre a Barbastro, Barbaziano, Barbazio, Barbanzio derivano dal nome latino Barbatio, Barbatia, Barbatius...L’origine di nome di Barbazan proviene da nome « gallo-romanico » derivante dal nome di uomo alias « Barbatius »

Stemma Figueroa Córdoba
duchi di Medinaceli

Imparentati con i Barbaccia nel 1774

La famiglia Barbaccia, essendo anche di sangue Borbonica, mai cedette agli accordi dell'Unione d'Italia. Samperi, uno dei famigliari, fu giustiziato dal garibaldino N.Bixio, altri furono costretti di mascherare la loro discendenza per continuare di vivere in Italia.


Arme Barbastro, Aragona, Huesca

A

A

A

A

A

A

A

A
***
***
***
Materiale per le riflessioni araldico etimologiche...

Stemma del Blasonario Subalpino
Barbotius - Barbatius

Stemma Barbas

Armorial historique de la famille Buretel de Chassey

Stemma Barbaccia è situato nella chiesa di S. Marco a Corneto. Il manoscritto contiene iscrizioni sepolcrali poste nelle chiese e nei palazzi civici di Corneto


Genealogia dei Re d'Aragona -1

Genealogia dei Re d'Aragona -2

Genealogia dei Re d'Aragona -3

Scudo d'Aragona

Petronilla e Raimondo Berengario IV

Contratto di matrimonio di Barbastro (1137)

Abdicazione di Petronilla (1164)

Lo stemma parlante: la fontana del Barbastro (Barbatius)

Bandiera di Huesca

Stemma di Huesca
Materiale per le riflessioni araldico etimologiche...


Estratto dai documenti Biblioteca Sicula "...Unique consultus Barbatia, ut alter Apollo..."-tavola 1

2- - -3

4---5


ANDREA DI BARTOLOMEO
detto BARBAZZA o BARBAZIO o BARBACIA o SICULUS
ecc. - illustre giurista
Nacque nel villaggio del Camaro all'inizio del Sec. XV, morì il 21 luglio 1479
Famoso in tutta l'Europa, partecipò al Concilio di Basilea. Scrisse i suoi "Consigli " verso l'anno 1467. Si ricordano come sue opere di molto interesse il "De praestantia cardinalum" - "De Cardinalibus et legatis a latere". Scrisse anche "Commenti a Niccolò de' Tedeschi". Il Casato Di Bartolomeo d'Antiochia , ramo di Messina, ha adottato il cognome Barbaccia o Barbazza (Barbatia-lat.) nel XVI secolo a Bologna

Hofmann, Johann Jacob (1635-1706): Lexicon Universale, Historiam Sacram Et Profanam Omnis aevi

 


Palazzo Barbazza, Bologna.
Andreas Barbatius (also Andreas Siculus, Andrea Barbazza, Andreas Bartholomaei de Sicilia, etc.) was born in Messina between 1400 and 1410. Around 1430, he went to Bologna where he began to study medicine and, later, law. Johannes de Imola, Baptista de Sancto Pedro and, perhaps, Giovanni di Anagni where his teachers. A. obtained his doctorate in canon law in 1439, but was already teaching by 1438. In 1445, Nicholas II of Ferrara called him to teach canon law there. He remained until 1446, when he returned to Bologna, which, by 1442, had granted him citizenship.


Palazzo Barbazza, Bologna.
Andrea thus became the head of a new Bolognese family of enduring fame. Its palace still survives today, facing Via Garibaldi. A. taught both civil and canon law at Bologna until 1478. Among Andreas's students were Antonio Corsetto (Corsetti), Rodrigo Borgia (later pope Alexander VI), Bartholomaeus Socinus, and Hippolytus de Marsiliis. Besides his work as teacher A. also participated in legal proceedings and wrote Consilia for his clients, among which we can number pope Paul II and King Ferdinand of Aragon. A. died at Bologna in 1479.

su^


...Andreas Barbatius...BON Senator...(Andrea Barbaccia- Barbaza-Barbazza)

ACCADEMIA DEGLI INCOGNITI DI VENEZIA
Ritratto di Andrea Barbazza Mangioli bolognese
1647
L'incisione è tratta da "Le glorie degli incogniti o vero gli huomini illustri dell'Accademia dè Signori incogniti di Venezia", edito in Venezia nel 1647.

Incisione su lastra di rame 

Barbazza , Andrea
Le strigliate a Tommaso Stigliano , del signor Robusto Pogommega (pseudonomo di Andrea Barbazza). - 1629

Decreto del Ministero della Giustizia, 5 febbraio 2001
Dall'Interessato fù richiesto l'aggiunta all'attuale cognome del cognome Hohenstaufen (bensì consapevole che ciò gli avrebbero negato secondo la Costituzione repubblicana), ma l'intenzione era quella di fare pronunciare all'Istituzione Repubblicana un opinione a proposito.
Il Decreto riporta la conferma indiretta che la documentazione genealogica presentata da Barbaccia trae l'origine dalla Dinastia Imperiale degli Hohenstaufen

Stemmario degli Anziani Consoli del comune di Bologna, in alto: le insegne di Papa Gregorio XIII.
Stemma Barbaccia:al centro, il primo da destr
a

Stemmario Alidosi, Arme di Famiglie dal XVI e XVII secolo, vol.38, c.53, Archivio di Stato di Bologna. Stemmi Barbaccia: VIII, IX, X

Godrano. Monumento ai caduti nella I Guerra Mondiale. Il primo nell'elenco è scritto il nome di Francesco Barbaccia
FAMIGLIA BARBACCIA
ALBERO GENEALOGICO – ramificazione GODRANO
I Barbaccia a Godrano da 1786




tavola1
Documenti dagli Archivi riguardando il Casato dei Magnifici Barbaccia

tavola3
Documenti dagli Archivi riguardando il Casato dei Magnifici Barbaccia
su^

tavola4
Documenti dagli Archivi riguardando il Casato dei Magnifici Barbaccia

tavola5
Documenti dagli Archivi riguardando il Casato dei Magnifici Barbaccia

tavola6
Documenti dagli Archivi riguardando il Casato dei Magnifici Barbaccia
***
***
***

La Roccia ha forgiato i Normanni e gli Svevi. Da tale Roccia, dalle gloriose Dinastie, nacque il Principe Paolo Francesco I Barbaccia.

Stemma Barbaccia integro

Stemma Barbaccia antico

Stemma Barbaccia, Mercandetti, vol.I

Stemma Barbaccia Hohenstaufen
su^


I Guiscardi Altavilla


La Cappella Palatina fu fondata da Ruggero II nel 1132

Città di Castel Viscardo

Incoronazione di Ruggero I

Gran Conte Ruggero I, il Guiscardo

Gran Conte Ruggero I
, il Guiscardo

Roberto il Guiscardo o Viscardi

Roberto il Guiscardo o Viscardi

Boemondo I, figlio di Roberto

Ruggero II
su^

Incoronazione di Guglielmo I


...Costanza, moglie di Boemondo, principe d'Antiochia...
*****

Costanza d'Antiochia (1127-1163) fu la reggente del principato d'Antiochia dal 1130 alla sua morte, fu l'unica figlia di Boemondo II d'Antiochia e sua moglie Alice, principessa di Gerusalemme.

Albero genealogico di Santa Rosalia, patrona di Palermo, discendente di Carlo Maglo e dei Re normanni Viscardi
*

Rosalia era nata nella prima metà del XII secolo, nel regio palazzo di Palermo, da una nobile famiglia. Suo padre, il duca Sinibaldi, era un vassallo dei re normanni; Ruggero II lo avevano nominato signore della sierra Quisquina e del Monte delle Rose, un feudo che si estendeva tra la provincia di Palermo e quella di Agrigento. La madre, che qualche storico identifica in una nobile di nome Maria Viscardi, era imparentata con la famiglia reale normanna, che la tradizione voleva farne discendere la stirpe da Carlo Magno.
La stirpe dei Viscardi discendono dai Re normanni (nome italianizzato della famiglia normanna d'Hauteville-le-Guichard)), tale cognome fu portato da Roberto il Guiscardo (Viscardus-Viscardi) e i suoi figli Boemondo, principe d'Antiochia, Ruggero I Borsa ecc.. Un ramo cadetto dei Viscadri “Guiscardo” si stabilì nel palermitano (Sicilia), dal quale discendono Don Giacomo Viscardi e fratelli. I figli di Giacomo Viscardi e di Elisabetta Livaccari sono: Don Giuseppe, Donna Liboria, Donna Rachele, Don Francesco, Donna Paola, Donna Antonina e Donna Maria. Donna Paola Viscardi ha sposato il principe Francesco Barbaccia quali nonni di Paolo Francesco Barbaccia.
Alcuni dei Viscardi sono emigrati negli USA e Australia.

Il principe Paolo e la principessa Lali davanti alla statua di Santa Rosalia, Palermo

Certificato di nascita


Certificato di nascita


Come si rileva dai certificati comunali autentici di Paola Viscardi, figlia di Giacomo, oltre a discendere dalla Dinastia Svevia degli Hohenstaufen, il principe Barbaccia trae origini dirette dalla Dinastia dei Re di Sicilia Altavilla (Viscardi)


Guiscardi - deriva dal nome medioevale normanno Wiscard (Viscardus-lat), cognomizzazione fin dal 1000 con il Duca Roberto Guiscardo, fondatore dello stato normanno di Sicilia."Roberti Viscardi Calabriae Ducis, et Rogerii eius fratris Calabriae, et Siciliae Ducis..."

L'abbazia
della SS. Trinità di Venosa
L'abbazia della SS. Trinità di Venosa venne fondata dai benedettini intorno alla metà dell'XI secolo con il favore della nobiltà normanna che veniva consolidando il suo potere.

Stemma di Boemondo VI
Guiscard (Viscardi), principe d'Antiochia

Albero di Roberto Guiscard (Viscardi), principe d'Antiochia

ALTAVILLA – HAUTEVILLE
Famiglia originaria di Hauteville-la-Guichard
Guiscard De HAUTEVILLE
>>>

Robert I Guiscard de (Duca d'Apulia) (Calabria) (& Sicily) Hauteville, Duca di Puglia
e Ruggero I

Stemma de Hauteville Viscardi

Stemma Viscardi
L**
Tomba di Roberto il Guiscardo, Viscardi
Venosa, Abbazia della SS.ma Trinità, navata destra
***

Lo Stemma di Roberto Viscardi : d'oro e rosso, bandato, scaccato di due file di bianco e azzurro
L*****
SURITA GIROLAMO / MALATERRA GOFFREDO Indices rerum ab Aragonia Regibus gestarum ab initiis Regni ad annum MCDX... Rob. Viscardi Calabria ducis & eius fra tris Calabriae, & Siciliae ducis Principum Normannorum... Rogerii Siciliae Regis rerum gestarum…in Campania, Calabris... Genealogia Rob. Viscardi, & eorum Principum...


Schede genealogiche delle Dinastia Altavilla-Viscardi-Antiochia
Nota. E' nostro dovere far conoscere le giuste linee dinastiche degli Altavilla che fanno parte della Dinastia Normanna. Facciamo notare che i rami principali del Regno della Sicilia sono il ramo degli Giuscardi e quello di Ruggero I d'Altavilla. Il ramo del fratello dei suddetti - Umfredo (Onfroi) detto "Cilento"portano il titolo di conte di Lavello, Sarno, Puglia(1051) e duca di Sorrento per matrimonio da ciò segue che codesto è un ramo cadetto. Invece la dinastia Normanna Reale passò agli Svevi.

Principe Don Francesco Barbaccia con la moglie la principessa Donna Paola Viscardi con i figli,
i nonni del principe Paolo Francesco
Foto dell'anno 1930-ca, Godrano (Palermo)
su^

Dinastia degli Altavilla, discendenza di Roberto il Guiscardo
Roberto il Guiscardo d'Altavilla (nome italianizzato della famiglia normanna d'Hauteville-le-Guichard) ebbe 2 figli dal primo matrimonio, mentre dal secondo ebbe dieci figli dalla discendenza dei quali prende inizio il cognome Viscardi fiorente ancor oggi nel mondo.

Nota. I "Viscardi" hanno il titolo di Duca di Normandia, Calabria, Puglia, Sicilia ecc, oltre al titolo di "Principe d'Antiochia", mentre il cognome "Antiochia" è un nome eponomico.

Il Gran Conte Ruggero il Guiscardo d'Altavilla (1031-1101), l'antenato del principe Paolo Francesco
La storiagrafia del cognome Viscardi(nome italianizzato della famiglia normanna d'Hauteville-le-Guichard) si rileva dalle opere di Amato di Montecassino, Malaterra Gaufredo e Geronimo Zurita, cronista della corte d'Aragona, ecc:"... Roberto Viscardi, duca di Calabria e Ruggero, suo fratello, duca di Calabria e Sicilia, principi normanni, regnano in Campania, Puglia, Abruzzo, Calabria, Sicilia..."
Basandosi sugli Statuti del Regno Normanno-Svevo o del Regno di Sicilia e prendendo atto che la nonna paterna del Principe Barbaccia fu Paola Viscardi, la valenza genealogica si rafforza portandogli dal diritto di nascita e di sangue anche il titolo di Capo di Nome ed Arme della Dinastia Viscardi o Guiscardo D'Altavilla.

"Hauteville"-"Giuscard"

Stemma del Regno di Cypro - Lusignano

Stemma di Federico d'Antiochia

Istoria del regno di Napoli

Jérusalem et Byzance

Peter Lock, "The Routledge Companion to the Crusade"s

Histoire généalogique et chronologique de la royale maison de France...

Di Anselme de Sainte-Marie (1625-1694),Honoré Caille Du Fourny, Ange de Sainte-Rosalie (1655-1726),Simplicien ([Père]

Marie princesse d'Antioche, épousa Frédéric, fils naturel de Frédéric II. du nom empereur d'Occident. II prit à cause d'elle le titre de prince d'Antioche....

Codice diplomatico del sacro militare ordine Gerosolimitano oggi di Malta ... Di Sebastiano Paoli,Monts de Savasse

Codice diplomatico del sacro militare ordine Gerosolimitano oggi di Malta ... Di Sebastiano Paoli,Monts de Savasse

Cours d'histoire des états européens depuis le bouleversement de l'Empire ... Di Maximilian Samson Friedrich Schöll

Cours d'histoire des états européens depuis le bouleversement de l'Empire ... Di Maximilian Samson Friedrich Schöll

Dictionnaire de la conversation et de la lecture Di William Duckett

Dictionnaire de la conversation et de la lecture Di William Duckett

Fastes de la Provence ancienne et moderne Di M. FOUQUE

Fastes de la Provence ancienne et moderne Di M. FOUQUE
"...
Marie, fille de ... veuve de Frédéric, fils naturel de l'empereur Frédéric II..."

Histoire de l'Ordre teutonique par un chevalier de l'Ordre

...prétentions fur la couronne de Jérusalem : mais elles lui furent disputées par Marie Princesse d'Antioche , qui se trouvoit plus proche d'un degré , étant fille
étant fille de Boemond IV & de fa seconde femme Melisente.."

Histoire de l'Ordre teutonique par un chevalier de l'Ordre


Histoire de la Maison Royale de France, et des grands officiers de la Couronne Di Anselme de Sainte-Marie,Ange de Sainte-Rosalie

Histoire des anciens parlements de France ou états généraux du royaume ... Di Henri de Boulainvillier

Histoire des anciens parlements de France ou états généraux du royaume ... Di Henri de Boulainvillier

Historia-diplomatica-Friderici -Secundi

Historia-diplomatica-Friderici-Secundi

Historia-diplomatica-Friderici-Secundi
The Imperial Family of Hohenstaufen
www.maltagenealogy.com/libro d'oro/hohenstaufen.html

Nathalie Sarraute Di Agnès Fontvieille, Philippe Wahl,Université de Lyon II

Nathalie Sarraute Di Agnès Fontvieille,Philippe Wahl,Université de Lyon II

The Art of Falconry, by Frederick II of Hohenstaufen Di Frederick II of Hohenstaufen, Casey Albert Wood,F. Fyfe

The Art of Falconry, by Frederick II of Hohenstaufen Di Frederick II of Hohenstaufen, Casey Albert Wood,F. Fyfe

Victoires, conquêtes, désastres, revers et guerres civiles des français ... a cura di Charles-Théodore Beauvais

Victoires, conquêtes, désastres, revers et guerres civiles des français ... a cura di Charles-Théodore Beauvais

Villani's chronicle: being selections from the first nine books of the ... Di Giovanni Villani

Villani's chronicle: being selections from the first nine books of the ... Di Giovanni Villani

F

F

F

F

Stemma Normanno-Svevo

Filippo, Duca di Svevia, fratello di Enrico VI

Federico II di Svevia

La Corte di Federico II

Seconda moglie di Roberto il Guiscardo, la principessa longobarda Sichelgaita

La Corte di Roberto, il Guiscardo

Ruggero II

Ruggero II, Cappella Palatina

La prima Crociata

Tancredi s'Altavilla

Guizot, François Pierre Guillaume, 1787-1874
"A Popular History of France from the Earliest Times"
Le Crociate da riflettere


Les chrétiens d'Orient face à leurs frères d'Occident
Senza l'intervento dei normanni (Roberto Guiscard-Viscardi ed altri) oggi l'Occidente sarebbe divenuto musulmano. Vi sono voluti le guerre per salvare e conservare l'identità cristiana dell'Europa, mentre oggi il Santo Padre Benedetto XVI denuncia: Sotto il profilo demografico "l'Ue rischia il congedo dalla storia", "forma di apostasia da se stessa prima ancora che da Dio" che caratterizza l'Europa, portandola "a dubitare della propria identità, di cui il Crisitinesimo è un fattore fondativo".
su^

Andrea di Bartolomeo I


Andrea di Bartolomeo alias Barbazza o Barbaccia, consanguineo di Re Pietro d'Aragona
Diplomato e giurista
Insegnò Diritto Civile e Canonico nelle Università di Bologna e Ferrara. Fu Consigliere dei Re d'Aragona di Sicilia. Ebbe la cittadinanza onoraria delle città di Bologna e Messina. Oratore poderoso parlò spesso alla Sorbona di Parigi. In vita ebbe coniate medaglie in suo onore. Fu tumulato in S. Petronio a Bologna, dove una via del centro reca il suo nome.

Italie, XV° siècle. Andrea Barbazza (Barbaccia), légiste de Messine (mort en 1479). Médaille de bronze par Sperandio, Mantoue 1431 -1504. ANDREAS BARBATIA MESANIVS EQVES ARAGONV Q REGIS CONSILIARIVS IVRIS VTRIVSQ SP DIDISSIMV IVBAR. Buste à gauche coiffé d’un chapeau conique. Rv. FAMA SVPER AETHERA NOTVS / OPVS SPERANDEI. Personnage debout de face, tenant un livre ouvert et fermé dans chaque main. A ses pieds d’autre livres. d=111mm. 345.10g. Armand I,64,4. Kress 125 (plomb 114mm). Pollard 107 (110mm). Très bel exemplaire de fonte ancienne, postérieure mais avec une excellente patine. Petite rayure récente à l'avers. Médaille réputée faite à Bologne au décès de Barbazza à Bologne le 20 juillet 1479.

Andrea di Bartolomeo - ramo di Messina
...Si disputa al- tresi fra i scrittori , se il soprannome di Barbazza fosse a lui derivato dal portare una lunga barba, come vuole il Mongitore, che ne adduce varie prove (4)? o piuttosto, che questo fosse... 1, 2, 3, 4

Umanisti ed altri "studiosi viri" italiani e stranieri di qua e di là dalle
...
Di Pietro Verrua

..."Barbazo", or di "Barbacia", or di "Barbatia"
..."D.Barthomeus Barbacia"...

Scuole diritto e societa' nel Mezzogiorno medievale d'Italia
Di Manlio Bellomo
...D. Andreas Barbatia,... D.Andreas Barbaccia, ...D.Andreas Barbaza,...

Sitzungsberichte
Di Kaiserlische Akademie
der Wissenschaften

...Fra le medaglie delle Due Sicilie incontreremo:...l'Andrea Barbaccia, dello Sperandio...

I manoscritti della Biblioteca comunale di Palermo
" Luigi Boglino" - 1884
"Gaspare Rossi" - 1934
...ANDREA di Bartolomeo. ... intorno la nascita del famoso Andrea di Bartolomeo, volgarmente detto Barbaccia, palermitano ...

Leonardo di Bartolomeo - ramo di Palermo

1,2,3
**
Biografia degli uomini illustri della Sicili: ornata de loro rispettivi ritratti

compilato da Giuseppe
Emanuele Ortolani

Bibliografia siciliana
compilato da Giuseppe M.Mira
Barbatias (Andreas). Il suo vero nome era Andrea di Bartolomeo...

su^

Annales typographici ab artis inventae origine ad annum MD

... Andree de Bartholomeo Messanensis de sicilia... Barbacie

...Andreas de Bartholomeo de Sicilia...

...Barbazza... Andree Barbacia...

Protonotaro Leonardo Di Bartolomeo

...escellentissimum iuris Monarcham dominum Andream Barbaciam Siculum Messanensim...milite nobilissimum...militem apostolicum...

...dominum Andream Barbaciam Siculum Messanensim...milite nobilissimum...

...Equitis apostolici acinuictissimi Arrogonum Regis Consiliarij meritissimi D. Andrea Barbatiae...

...Principis Dni Andrea Barbatiae cometaria...

Barbatia (Andreas) de S. Bartholomaeo, Sicul...

...Juris Monarcham dominum Andream Barbaciam Siculum Messanensem ac militem nobilissimum

Leonardo di Bartolomeo... Andrea di Bartolomeo

Leonardo di Bartolomeo

Leonardo di Bartolomeo

...Juris Monarcham dominum Andream Barbaciam Siculum Messanensem militem nobilissimum

su^
 Martellozzo Forin, Acta, n. 1439. Andrea di Bartolomeo, politico e diplomatico, condusse sagacemente le trattative sui tre fronti nel biennio 1433-1434: il successo gli dette un prestigio di respiro internazionale. Con il titolo comitale, conferitogli il 4 febbraio secondo la tradizione (ma il 5 secondo Martellozzo Forin, Acta, n. 1439), furono inserite nel suo stemma quelle rose che avrebbero per sempre contraddistinto questo ramo della nobile famiglia (G. Gullino, Donà, Andrea, in Dizionario biografico degli Italiani, 40, Roma, Istituto della Enciclopedia italiana, 1991, p. 706-709).

Di Bartolomeo furono Baroni di Trabia e Principi d'Antiochia
Nota. Nell'ordinamento giuridico e nobiliare del Regno di Sicilia il titolo di "barone" era un" pare del Regno" poiché erano già principi e duchi e consanguini delle case regnanti (vedi Lugi Mendola, 1998)

Stemma del Casato di Batolomeo d'Antiochia da Messina (ritratto dal libro di Andreas Barbatia - Barbacia -Libro conservato nel Reale Collegio di Spagna)

Stemma di Boemondo VI Guiscard (Viscardi), principe d'Antiochia
su^

Il ...documento riguarda l'esame di diversi testimoni fatto li 5 marzo 1249 per ordine spedito da Poggibonsi li 29 Novembre 1248 da Federigo d'Antiochia, vicario generale in Toscana per l'Imperatore Federico II di lui padre.

(Coincidenze geografiche..nota nostra)
vvzzz
1. "...dal 1310 al 23.6.1312 operò come luogotenete del maestro giustiziere il magnifico dominus Bartolomeo de Insula di Messina, che era stato giudice della M.R.C. nel seetembre 1297..." Tratto dall'opera "I titolari degli Uffici Centrali del Regno di Sicilia dal 1282 al 1390" del Dott. A.Marrone
2.
"... Barbaccia...Andreas Barbatia ex patria Mesanensi Insula Sicilia..."Estratto dai documenti-Archivio di Stato, Bologna-originali conservati nel Reale Collegio di Spagna e libreria Vaticana
3.Al milite Bartolomeo Antiochia (forse il futuro vescovo di Palermo?) l’1.4.1300 (XIII ind.) furono assegnati sotto servizio militare i beni appartenuti a Lupo Inguardiola, che aveva abbandonato la causa di Federico III (Asp, C, 1, 8). Repertorio della feudalità siciliana (1282-1390)
4.Estratto dal "San Francisco Javier y sus nobles progenitores"-... Magnifico domino Andrea Barbacia siculo utriusque iuris summo interpetre (sic) ac milite...
5. Estratto dal “Famiglie Nobili Siciliane" di V. Palizzolo Gravina-"...un Bartolomeo de Antiochia milite ebbe concessi da Re Federico" (d'Aragona) a 1 aprile 1299...

Uno dei documenti dagli Archivi riguardando il Casato dei Magnifici Barbaccia

***
I Barbaccia, la discendenza del magnifico dominus Bartolomeo Siculus di Messina e di Magnifico domino Andrea Barbacia siculo conserva il titolo di magnifico fino all'Unione d'Italia
su^


Casato "di Bartolomeo d'Antiochia" detto Barbazza (Barbacia, Barbaccia)


Lectura tertia pars super codicis V et VI libris edita / Bartholomaeus <de Saliceto>. - [S.l.], 1515. - Titelblatt
Eximii profundissimique Juris utriusque luminis et doctoris domini Bartholomei de Salyceto lecture tertia pars super codicis quinto et sexto libris edita. Quam ultra modernas af veteres additiones castigatissimaeque in plerisque locis limam Andreas Barbacia Syculus iur. utri. clarissimus doctor per numeros suum sententiam varietatem distinxit. Sit quatenus eiusdem repertorium quod per eosdem numeros et folia remittit inventu facilius.
Lectura tertia pars super codicis V et VI libris edita / Bartholomaeus de Salyceto. Exaratum per Jacob Mareschal. Cum repertono Andreae Siculi quem Barbaciam dicinius.  [S.l.], 1515

CISUI - Centro Interuniversitario per la Storia delle Università Italiane
CISUI - Centro Interuniversitario per la Storia delle Università Italiane
Annali, volume 3, note Martellozzo
***

11 Martellozzo Forin, Acta, n. 1439. Andrea di Bartolomeo, politico e diplomatico, condusse sagacemente le trattative sui tre fronti nel biennio 1433-1434: il successo gli dette un prestigio di respiro internazionale. Con il titolo comitale, conferitogli il 4 febbraio secondo la tradizione (ma il 5 secondo Martellozzo Forin, Acta, n. 1439), furono inserite nel suo stemma quelle rose che avrebbero per sempre contraddistinto questo ramo della nobile famiglia (G. Gullino, Donà, Andrea, in Dizionario biografico degli Italiani, 40, Roma, Istituto della Enciclopedia italiana, 1991, p. 706-709).
***
Dai documenti esposti su questa pagina vengono scientificamente comprovate le ricerche portate avanti a suo tempo del fu Prof. Salvatore Cimino dello Studio Araldico Genealogico-Archivio Storico Nobiliare-fondato dal Prof. Ottavio Cimino nel 1790 che afferma il seguente: il casato "di Bartolomeo d'Antiochia", ramo di Messina, contiuò l'esistenza sotto altro "cognome"-Barbatio (Barbazio,Barbatia, Barbazza, Barbacia, Barbaccia, Barbatius, ecc). La ragione del mutamente si ipotizza che nascondi in un matrimonio con una discendente del casato francese di Babazan (vedi ad esempio l'agiunta del cognome della moglie nel caso "Barbazza Manzoli, Andrea II").
Il Casato" Di Bartolomeo d'Antiochi"a, ramo di Messina, ha adottato il cognome Barbaccia o Barbazza (Barbatia-lat.) nel XVI secolo a Bologna-"...figlio di Antonio di Batolommeo, da quale Bartolommeo trasse il cognome suo primiero, benché poi fosse denominato Barbazza... Ego Andreas de Bartholomeo, quem Barbaciam vulgus dicit" o" Andreas de Bartholomeo...Barbatia...ex familia de Bartholomeo..." Altri variazioni delle firme sui documenti negli archivi del mondo sono: Andreas Barbatia Siculus; Andreas Barbatia; Andreas Barbatia Siculus Messanensis; Andreas Barbacia Siculus Messanensis; Andreas Barbacia; Barbatia; Andreas Barbantia Siculus, ecc...
Andrea I di Bartolomeo detto Barbazza, ebbe per moglie Margherita Pepoli. Tante donne del casato si sono imparentati con le famiglie nobili emiliane e no (vedi ad esempio la famiglia Aldrovandi, Caprari, Ranuzzi, Meli- Lupi di Soragna, e altri...)
Appartenennza del Casato "di Bartolomeo" -"Barbazza" all'Albo d'Oro della Nobiltà:
1. Famiglia "di Bartolomeo"-alias Barbazza (vedi Mugnos-Famiglie Nobili Siciliane)
2. Famiglie Nobili. Processi delle prove di nobiltà dei Cavalieri militi di giustizia che si conservono negli archivi dell'Ordine di Malta in Venezia:*Barbazza-Bologna-Caprara-1645, Gr.Pr.Venezia, Busta n.526; *Barbazza-Bologna-Campori-1718, Gr.Pr.Venezia, Busta n.564.
su^
Barbaccia - Tena d'Aragona - Figueroa (Ficaroa)
Anno 1710 (1720?). Il Magnifico Don Filippo Barbaccia sposa Donna Sebastiana della Tena (Ogliastro-Bolognetta), Sicilia

EXTRACTO DE UNA CARTA DE HIDALGUÍA A NOMBRE DE UN JUAN DE TENA, DE CASTUERA


Dott. A. Mango di Casalgerardo
NOBILIARIO DI SICILIA
*
Ficaroa o Figueroa Duchi di Feria
Dimora principale Messina- Archivio GbCR
Anno 1774. Il Magnifico Don Giuseppe Barbaccia di Filippo sposa Donna Ignazia Figueroa (Ficaroa), (Ogliastro-Bolognetta), Sicilia, successivamente trapiantati a Godrano, Sicilia.
Ficaroa o Figueroa.
Il Galluppi la vuole originaria della Spagna, dello stesso ceppo dei duchi di Feria e dice che godette nobiltà in Messina nei secoli XV e XVI. Noi intanto troviamo un Francesco Figueroa con la carica di capitano di Salemi nel 1607-8 .Passò all’ordine di Malta in persona di Luigi Di Giovanni-Balsamo-Faraone e Ficaroa, nell’anno 1585.

Arma: d’oro, a cinque foglie di fico di verde, fibrate del campo, ordinate in croce di S. Andrea.

su^
Barbaccia - Samperi
Anno 1822, 22 ottobre. Magnifico Giosafat Salvatore Filippo Barbaccia, nato a Godrano (PA), il 12 novembre 1786, in seconde nozze sposa Donna Nazzarena del Barone Pietro Samperi
su^
Barbaccia - Urso - Puleo
Anno 1848, 3 novembre. Don Giuseppe Barbaccia, nato a Godrano (PA), il 5 novembre 1823, sposa Donna Francesca Paola Urso della stirpe di Alberto URSO di Branderburg, duca di Sassonia
* Urso o Orso:Questa famiglia godette nobiltà in Messina nel secolo XV; passò all’ordine di Malta come quarto di altra famiglia nella fine del secolo XVI. Possedette il feudo Ranieri, la gabella dell’Olio e Cotone di Noto nel principio del secolo XVI - Dott. A. Mango di Casalgerardo "NOBILIARIO DI SICILIA"
Arme Casate Urso

Ramo Sicilia

Ramo Tedesco

Ramo Tedesco
****
Ramo Tedesco

Ramo Tedesco

Monete (Urso / Ursao), Spagna

Don Pietro Barbaccia, nato a Godrano (PA), il 29 settembre 1920, sposa Donna Francesca Puleo
su^
anc6Sulle pagine della storia
Il nome Barbatius è conosciuto dai tempi dell'Imperatore Giulio Cesare con Marco Polio, successivamente dai Pirenei francesi si trasforma in Barbazan-Barbasan-Barbaza (francese), Barbastro-Barbastri (spagnolo) e italianizzato Barbazza-Barbaccia.

Forum Romanum - Foro Romano

(M BARBAT Q P) - M. Barbatius Polli - 41a .C. - M. Barbatius Philippus, quaestor provincialis - BARBATIA

Forum Romanum - Foro Romano


Le epigrafi romane di Canosa

Le epigrafi romane di Canosa


De scriptoribus Ecclesiasticis Liber unus

De scriptoribus Ecclesiasticis Liber unus
De Andrea Barbatio - 1460 - Andreas Barbatius Siculus

De scriptoribus Ecclesiasticis Liber unus

-Andreas Barbatius-

Dictionnaire historique littéraire et critique
Barbatius Andrè

Roberto il Guiscardo, Guglielmo II, Carlo II e Federico d'Aragona con lo sfondo del Vesuvio e dell'Etna
(canto XXI, Paradiso), pag. 166 recto

(Castello Sforzesco)

Portrait et Armoiries

François de Barbazan, Frances de Barbaza
Franciscus de Barbasano
Noms anciens : Barbasano, Barbaza
Nom français : Barbazan



Portrait et Armoiries
François de Barbazan, Frances de Barbaza
Franciscus de Barbasano
Noms anciens : Barbasano, Barbaza
Nom français : Barbazan


Regno di Francia, Royaume de France, 1632-1790


Cartulaire de l'abbaye de Saint-Victor de arseille
***
Di Saint-Victor (Abbey : Marseille, France), Benjamin Edme Charles Guérard

Barbaza (Arnalt Guilhem de)... = /Arnaud Guillaume de Barbazan/ =/Arnauld-Guilhem De Barbazan/...
**
Professori giuristi a Padova nel secolo XV: profili bio-bibliografici e cattedre
Di Annalisa Belloni
...Barbazza (Barbaza, Barbatia) Andrea, siciliano...
***
Francesco Bianchini (1662-1729) und die europäische gelehrte Welt um 1700
Di Valentin Kockel, Brigitte Sölch, Martin Heise, Eva-Maria Landwehr

...Antonio Giuseppe Barbazza (auch Barbaza)...


Arnaud-Guillaume de Barbazan, Baron de Barbazan
***
Institutes of ecclesiastical history, ancient and modern. A new and literal
a cura di Henry Soames
...Andreas Barbatus, or Barbatias.. .
***
Del Risorgimento d'Italia: negli studi, nelle arti e nei costumi dopo il Mille
Di Saverio Bettinelli

...Barbazza Andrea... fu favorito dai papi e dai re di Napoli...

...Andreas Barbatius...BON Senator...(Andrea Barbaccia- Barbaza-Barbazza)

Archivio storico siciliano
Di Società Siciliana per la Storia Patria
...Et ita fuit relatum D. Andrea Barbaza vice d.ni ...

Umanisti ed altri "studiosi viri" italiani e stranieri di qua e di là dalle
Di Pietro Verrua
...ivi appare dal 1450 al 1479, sotto la forma or di « Barbazo», ... or di « Barbacia », or di « Barbatia » ; infine dal 1497 in poi ritrovasi per qualche anno "D. Barthomeus Barbacia"...

Arme del Regno di Sicilia

Arme del Sacro Romano Impero Germanico

Arme del Regno di Sicilia

Armoriale Aragonese

Armoriale Aragonese

Armoriale Aragonese - Stemma Barbaccia

Armoriale Aragonese

Armoriale Aragonese

Armoriale Tedesco
di Franz Joseph Brand

Armoriale Tedesco
di Franz Joseph Brand
Stemma Barbasen-Barbazan-Barbaccia

Stemma Bourbon-Barbasan-Barbazan-Barbaccia

Arme Barbastro, Aragona, Huesca

Arme Barbastro, Aragona, Huesca

Stemma Bourbon-Barbasan-Barbazan-Barbaccia

Corona Ducale di Svevia

Arme Barbastro, Aragona, Huesca
       

Arme Barbastro, Aragona, Huesca

Armorial universel
.

Nobiliaire de Guienne et de Gascogne: revue des familles d'ancienn
Di Henri Gabriel Ogilvy, Pierre Jules de

Arme Barbazan (italianizzato Barbazza-Barbaccia), Rochechouart, Clermont, Bourbon, Capetingi, Aragona, de Richeileu

Arme Barbazan (italianizzato Barbazza-Barbaccia), Bourbon, Capetingi

Archives généalogiques et historiques de la noblesse de France
Di P.-Louis Lainé
su^


su^